Come rimanere concentrati durante il lavoro

Lavorare è difficile. Che tu sia un dirigente super impegnato, oppure un neo laureato che ha un anno di esperienza, oppure sei un apprendista, capire come rimanere concentrati al lavoro è una sfida che tutti noi dobbiamo affrontare

Come rimanere concentrati durante il lavoro

1. Trova un ambiente adatto a te

Posizione, posizione, posizione, posizione. Trovare dove si lavora meglio è una parte essenziale di ogni attività che svolgiamo quotidianamente. In un post di qualche settimana fa, che ti linko qui, ti avevo parlato di come la postazione di lavoro aumenta la produttività.

Per alcuni, la tranquillità di un luogo silenzioso è essenziale (alzo la mano..perché io sono così), ma per altri, il trambusto leggero di un open space può essere proprio la giusta quantità di rumore di fondo per rimanere concentrati. Ma qualunque sia la vostra preferenza per il rumore di sottofondo, è importante che la vostra postazione in ufficio abbia alcune cose.

Superficie piana, chiara, trasparente, con abbastanza spazio per contenere comodamente tutti i vostri materiali ed il computer.

Quando si sceglie una postazione di lavoro (se ad esempio sei un freelance, oppure fai smart working qualche giorno alla settimana), è importante cercare di scegliere un posto che abbia i mobili necessari per avere una buona postura prolungata e sostenibile.

Sia che si utilizzi una comoda sedia da scrivania con supporto per lo schienale, una palla da ginnastica o una scrivania in piedi, è stato dimostrato che stare in piedi aumenta i livelli di energia e di sicurezza, oltre a migliorare l’umore generale. Evita di sederti in posizione inclinata può rendere il cervello più predisposto a sensazioni di disperazione.

2. Creare un rituale al lavoro

Quando si tratta di rimanere concentrati al lavoro, è importante creare una routine per aiutarti a trovare il tuo flusso e la tua concentrazione.

Un buon punto di partenza è avere un rituale preliminare che comprende cose come: pulire la scrivania, chiudere la porta, afferrare tutto il materiale necessario, mettere le cuffie e creare una lista delle cose da fare.

Prendere cinque minuti per impostare il vostro spazio di lavoro non solo vi preparerà fisicamente a lavorare, ma vi aiuterà anche ad allenare il vostro cervello alla transizione in uno stato di messa a fuoco senza sforzo. Con lo spazio intorno a te libero da distrazioni, la tua mente è libera di concentrarsi su ciò che è più importante.

3. Blocca i siti web e le applicazioni che ti distraggono 

Se sei come la maggior parte di noi, essere distratti da siti web e applicazioni può essere la morte di qualsiasi sessione di lavoro produttiva e mirata, che letteralmente uccide il nostro rimanere concentrati al lavoro. Ti siedi per lavorare e, prima ancora di poter iniziare, ricevi una notifica o un titolo attira la tua attenzione.

Apparentemente piccole distrazioni come queste rubano rapidamente minuti e poi ore. In media, ci vogliono 23 minuti per rifocalizzarsi sul lavoro una volta interrotto. Utilizza un blocca siti web e applicazioni: temporaneamente non verrai distratto su tutti i tuoi dispositivi. 

Seleziona quali applicazioni vuoi bloccare mentre lavori, scegli i tuoi dispositivi, seleziona per quanto tempo e voilà: tutte le tue peggiori distrazioni sono bloccate. Se hai bisogno di aiuto per creare abitudini di navigazione migliori durante lo studio, prova Block Site.

4. Dividi i compiti importanti in piccoli pezzi

Quando si lavora ad un progetto importante, è facile rimanere sopraffatti dalla grande quantità di informazioni da analizzare. La maggior parte dello stress associato al lavoro è il risultato di una cattiva pianificazione e gestione del tempo che porta allo stressante stiparsi delle scadenze.

La ricerca ha dimostrato che dividere il lavoro in sessioni multiple e distanziate migliora notevolmente la nostra concentrazione nel tempo. È molto più facile mantenere la concentrazione per 30 minuti alla volta, piuttosto che per una sessione di otto ore.

5. Utilizzare la Tecnica del Pomodoro

Un grandissimo aiuto nel rimanere concentrati al lavoro arriva dalla Tecnica del Pomodoro: è perfetta per suddividere le sessioni di lavoro in blocchi di tempo gestibili. È semplice: seleziona un’attività su cui lavorare, imposta un timer, lavora fino a quando suona e poi prendersi una pausa.

Solo tu puoi decidere quale intervallo di tempo funziona meglio per te, ma generalmente la Tecnica del Pomodoro richiede di lavorare per 25 minuti su una singola attività, completamente e senza interruzioni. Una volta che il timer suona, prendetevi una pausa da tre a cinque minuti.

Quindi, completare il ciclo altre tre volte prima di fare una pausa di 25-30 minuti. Questo aiuta a prevenire il burnout e vi mantiene concentrati, motivati e impegnati.

6. Prova con i migliori strumenti

Quando si tratta di portare il lavoro ad livello successivo, avere gli strumenti giusti può fare la differenza. Che tu abbia bisogno di aiuto per organizzare, definire le priorità o focalizzarti, ci sono strumenti che possono aiutare ad alleviare alcune pene.

Per essere davvero organizzati ho 2 fantastici strumenti che ti consiglio di provare.

Todoist – Todoist è un’applicazione per la gestione delle attività e una lista di cose da fare che ti permette di semplificare i tuoi obiettivi, attività e progetti in liste utilizzabili. Con Todoist, è possibile suddividere facilmente i progetti in attività gestibili, condividere e collaborare in liste con altri e visualizzare i progressi e la produttività.

Trello – Trello è uno strumento organizzativo online per la gestione dei compiti e dei progetti. Basato sul sistema Kanban, Trello vi permette di dividere visivamente grandi incarichi in compiti gestibili. Organizza i tuoi compiti in liste o categorie, assegna date di scadenza e membri e visualizza i tuoi progressi mentre vai.

8. Pianifica i tempi di inattività

Non importa quanto tu debba lavorare, è importante che tu pianifichi i tempi di inattività nelle tue sessioni lavorative; sempre nel rispetto del rimanere concentrati al lavoro arriva dalla.

L’autocontrollo e l’energia mentale sono risorse limitate che alla fine finiranno con il passare della giornata.

È importante programmare piccole pause per controllare LinkedIn o qualche altro social, o per ascoltare una bella canzone ad un volume piuttosto alto (.confesso lo faccio io..!), o prendere un caffè per prevenire il burnout e tenervi concentrati più a lungo. Inoltre, avere una piccola ricompensa per guardare avanti alla fine di ogni sessione può aiutare a rimanere motivati.

9. Fai attività fisica

Gli studi hanno dimostrato che l’esercizio fisico regolare, giova non solo al corpo, ma anche al cervello. Le ricerche suggeriscono che l’esercizio a breve termine può migliorare la concentrazione per un massimo di due o tre ore aumentando il flusso sanguigno al cervello.

È stato inoltre dimostrato che l’esercizio fisico regolare migliora l’umore e il sonno, riducendo nel contempo lo stress e l’ansia, tutti fattori che possono compromettere le funzioni cognitive. A lungo termine, l’esercizio fisico ha anche dimostrato di ridurre il rischio di Alzheimer e rallentare il processo di invecchiamento del cervello, ed il tutto ci aiuta a rimanere concentrati al lavoro.

Per iniziare a sperimentare i benefici dell’esercizio fisico, i ricercatori raccomandano 30 minuti di attività moderata nella maggior parte dei giorni della settimana o 150 minuti totali.

10. Rivedi settimanalmente, mensilmente, annualmente i tuoi obiettivi

Peter Drucker è spesso così citato 

In sostanza, sta dicendo che non si può migliorare qualcosa senza tracciare e misurare il proprio successo.Prendere cinque minuti alla fine di ogni settimana (mese o anno) per rivedere le vostre abitudini, routine e progressi può aiutarvi a individuare i modelli nel vostro flusso di lavoro e vi dà la possibilità di individuare le inefficienze, adattare le vostre abitudini e ottimizzare il vostro flusso di lavoro.

Il vostro rimanere concentrati al lavoro, vi dirà grazie.

In definitiva, non esiste una soluzione rapida e unica per rimanere concentrati durante il lavoro. Metodi e strumenti diversi funzionano meglio per alcuni, rispetto ad altri. Tuttavia, con un pò di prove ed errori e gli strumenti e le tecniche che abbiamo visto in questo articolo, è possibile creare una routine di studio mirato che funziona meglio per voi.

Utilizzi un metodo o uno strumento che non è stato menzionato? Scrivimelo nei commenti.

E’ giunta l’ora di cambiare

Se ti è piaciuto questo post, amerai ogni sabato mattina la mia email con i migliori post di produttività, cambiamento e carriera. Iscriviti e ricevi una copia gratuita del mio ebook, “Miglioriamo noi stessi“. Unisciti a più di 1600 persone in viaggio per costruire una vita migliore.

Lascia il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: