19 Modi per migliorare la tua autostima

“Credi in te stesso”: questo è il messaggio che incontriamo costantemente, in libri, spettacoli televisivi, fumetti di supereroi, miti e leggende comuni.

19 Modi per migliorare la tua autostima

Ci viene detto che possiamo fare qualsiasi cosa se crediamo in noi stessi. Naturalmente, è falso: non possiamo realizzare qualsiasi cosa al mondo semplicemente credendoci.

Tuttavia, sappiamo che credere in te stesso e accettare te stesso per quello che sei, è un fattore importante per il successo, le relazioni e la felicità e che l’autostima gioca un ruolo importante nel vivere una vita fiorente. L’autostima Ci fornisce la fiducia nelle nostre capacità e la motivazione per realizzarle, raggiungendo infine la realizzazione mentre navighiamo la vita con una prospettiva positiva.

Diversi studi hanno confermato che l’autostima ha una relazione diretta con il nostro benessere generale, e faremmo bene a tenerlo presente, sia per noi stessi che per coloro che ci circondano. 

Qual è il significato dell’autostima? Una definizione

Probabilmente hai già una buona idea, ma partiamo comunque dall’inizio: cos’è l’autostima? L’autostima si riferisce al senso complessivo di una persona del suo valore. Può essere considerata una sorta di misura di quanto una persona valuta, approva, apprezza, premia, premia o ama se stessa.

Secondo l’esperto di autostima Morris Rosenberg, l’autostima è semplicemente il proprio atteggiamento verso se stessi. Lo ha descritto come un “atteggiamento favorevole o sfavorevole verso se stessi”.

Tra i vari fattori che si ritiene influenzano la nostra autostima ci sono:

  • Genetica
  • Personalità
  • Esperienze di vita
  • Età
  • Salute
  • Pensieri
  • Circostanze sociali
  • Le reazioni degli altri
  • Confronto tra sé e gli altri

L’autostima non è fissa: è malleabile e misurabile, il che significa che è migliorabile.

Autostima e psicologia

Mentre c’è ancora molto da imparare sull’autostima, la psicologia è riuscita a dare una cornice di cosa sia l’autostima, e come si differenzia da altri costrutti simili. 

Autostima vs. Concetto di sé

L’autostima non è auto-concetto, anche se l’autostima può essere parte dell’auto-concetto. Il concetto di sé è la percezione che abbiamo di noi stessi, la nostra risposta quando ci poniamo la domanda “Chi sono io?”. Questa risposta ci aiuta a conoscere i nostri pensieri, preferenze, abitudini, hobby, abilità ed aree di debolezza. In parole povere, la consapevolezza di chi siamo è il nostro concetto di sé.

Autostima vs. Auto-immagine

Un altro termine simile con un significato diverso è l’immagine di sé; l’immagine di sé è simile al concetto di sé in quanto si tratta di come ti vedi. Invece di essere basata sulla realtà, tuttavia, può essere basata su pensieri falsi e imprecisi su noi stessi. La nostra immagine di sé può essere vicina o lontana dalla realtà, ma generalmente non è completamente in linea con la realtà oggettiva o con il modo in cui gli altri ci percepiscono.

Autostima vs. Fiducia in se stessi

L’autostima non è fiducia in se stessi; la fiducia in se stessi riguarda la capacità di affrontare le sfide, risolvere i problemi e impegnarsi con successo. La fiducia in se stessi si basa più su misure esterne di successo e di valore che su misure interne che contribuiscono all’autostima. Si può avere un’elevata fiducia in se stessi, in particolare in una certa area o campo, ma manca ancora un sano senso del valore complessivo o dell’autostima.

19 Modi per migliorare la tua autostima

Autostima vs. Auto-efficacia

Analogamente alla fiducia in se stessi, anche l’auto-efficacia è legata all’autostima. L’auto-efficacia si riferisce alla fiducia nella propria capacità di riuscire in certi compiti. Si potrebbe avere un’elevata auto-efficacia quando si tratta di giocare a basket, ma una bassa auto-efficacia quando si tratta di avere successo in matematica. A differenza dell’autostima, l’auto-efficacia è più specifica piuttosto che globale, e si basa sul successo esterno piuttosto che sul valore interno.

19 Esempi di autostima

Ci sono alcune caratteristiche che distinguono quanto è alta l’autostima di qualcuno. Esempi di queste caratteristiche sono l’essere aperti alla critica, riconoscere gli errori, essere a proprio agio nel dare e ricevere complimenti, e mostrare un’armonia tra ciò che si dice, fa, osserva e si muove.

Le persone con un’alta autostima non hanno paura di mostrare la loro curiosità, discutere le loro esperienze, idee e opportunità.

Sappiamo che le persone con un’alta autostima:

  1. Apprezza te stesso/a e gli altri.
  2. Godi di crescere come persona e trova realizzazione e significato nella tua vita.
  3. Sono in grado di scavare in profondità in me stesso/a e di essere creativo/a.
  4. Prendo decisioni e mi conformo a ciò che gli altri mi dicono di essere o di fare, solo quando sono d’accordo.
  5. Accetto le altre persone come sono, spingendole verso una maggiore fiducia e una direzione più positiva.
  6. Posso facilmente concentrarmi sulla soluzione dei problemi nella mia vita.
  7. Ho relazioni affettuose e rispettose.
  8. So quali sono i miei valori, e vivo la loro vita di conseguenza.
  9. Parlo e condivido le mie opinioni, con calma e gentilezza, e non ho paura di esprimere i miei desideri e bisogni con gli altri.
  10. Agisco in modo assertivo senza provare sensi di colpa, e mi sento a mio agio nel comunicare con gli altri.
  11. Evito di soffermarmi sul passato e mi concentro sul presente.
  12. Credo di essere uguali a tutti gli altri, né meglio né peggio.
  13. Rifiuto i tentativi degli altri di manipolarmi.
  14. Riconosco e accetto una vasta gamma di sentimenti, sia positivi che negativi, e li condivido all’interno delle mie relazioni.
  15. Godo di un sano equilibrio tra lavoro, gioco e relax.
  16. Accetto le sfide e mi prendo dei rischi per crescere e imparare dai miei errori quando fallisco.
  17. Gestisco le critiche senza prenderle personalmente, con la consapevolezza che sto imparando e crescendo e che il mio valore non dipende dalle opinioni altrui.
  18. Valorizzo me stesso/a e comunico bene con gli altri, senza timore di esprimere i miei gusti, antipatie e sentimenti.
  19. Valorizzo gli altri ad accettarsi come sono senza cercare di cambiarli.

Sicuramente questa è una lista poderosa, e difficilmente tutte queste caratteristiche e valori sono presenti in una singola persona, ma possono davvero rappresentare una lista da stampare e tendere a portata di mano.


E’ giunta l’ora di cambiare

Se ti è piaciuto questo post, amerai ogni sabato mattina la mia email con i migliori post di produttività, cambiamento e carriera. Iscriviti e ricevi una copia gratuita del mio ebook, “Miglioriamo noi stessi“. Unisciti al viaggio per costruire una vita migliore.

Lascia il tuo commento