Seneca e la brevità della vita

Nel 65 d.C. Seneca il Giovane fu costretto a togliersi la vita dall’imperatore romano Nerone. La ragione dell’esecuzione di Seneca fu il suo percepito coinvolgimento in un fallito tentativo di assassinio dell’imperatore. Gli fu fatto recidere le sue stesse vene mentre ingeriva il veleno. Oggi Nerone è ricordato come una figura tirannica nella storia, e…

Questo contenuto è riservato ai soli membri di Cambia+
Login Iscriviti Ora