brown wooden game tiles saying hey don't worry just live

Le parole di un mondo in pausa

dalla community di telegram

Quali sono le parole della quarantena? Quali sono le parole di un mondo in pausa. L’ho chiesto alla mia community.

E’ una domenica di fine febbraio, fuori piove, Kobe Bryant è morto da un mese, ed improvvisamente il flusso dei miei pensieri viene squarciato dalla notizia delle chiusure di tutte le scuole della Lombardia: siamo ad una settimana da Codogno, siamo ad una settimana dall’inizio di tutto, di lì a qualche settimana il mondo si è messo in pausa. In quelle settimane avevo mandato in stand-by il podcast e stavo registrando le puntate della seconda stagione. Puntate impregnate di cambiamento, motivazione, e stimoli a diventare la versione migliore di noi stessi. 

Sappiamo poi cosa è successo.

Il mondo si è messo in pausa.

mondo in pausa

Sono state settimane dense di riflessioni, buoni propositi, incazzature, progetti cestinati, pagine di un libro da scrivere, ed attesa. Attesa per cosa poi?

Ti confesso che ho provato a mettermi in pausa, ad attendere, ma non c’è l’ho fatta. Ho continuato a vivere trascinato dalla corrente. Non credevi davvero che fossi un jedi della crescita personale? Sono umano. E mi stanco anche. E mi rompo. Come te. Come tutti.

Per cui ho pensato quali possono essere le parole che hanno contraddistinto la quarantena, e per farlo ho chiesto una mano alla nostra community su Telegram, che ringrazio poichè mi supportano, oppure mi sopportano

Dipende dai punti di vista. 

Le ho messe in fila, così..ma sicuramente ne mancheranno delle altre:

Al momento di scrittura di questo post Riflessione è in testa seguita da Cambiamento,

La mia risposta è stata Riflessione, come a segnare una grossa sintonia con la mia community.

Se riflessione deve essere, allora mi domando: 

Su cosa abbiamo meditato?  Quali pensieri abbiamo avuto in testa? Siamo stati bene? Oppure abbiamo avuto paura?

Io sono troppo nel tritacarne per capire questo momento. Ho vissuto gli ultimi anni come un criceto che corre all’infinito su una ruota, e credevo che questa pausa fosse davvero salutare per il mio percorso di crescita: le prime settimane ero quasi euforico per questo stop. Mi sono goduto le mie figlie, mi sono goduto i respiri, mi sono goduto il silenzio delle prime ore del mattino senza l’assillo dell’orologio. 

Poi ha preso il sopravvento un forte fastidio:  troppe notifiche, troppi messaggi stupidi, troppe live, troppi webinar, troppo di tutto. In questi mesi c’è stata una sovraesposizione di contenuti assurda: nello stesso pomeriggio potevi avevi un webinar con un grande psicologo ed allo stesso tempo una diretta dal Louvre per l’anteprima di qualche mostra. Come fai a stare dietro a tutto? 

Io sono troppo curioso. Sono un onnivoro. Mi piace conoscere sempre cose nuove. Il rischio? Quello poi di fermarsi per un principio di burnout. 

Ma torniamo alla riflessione ed al cambiamento. Ne ho approfittato per scrivere, anche se ho scritto meno di quanto volessi; ne ho approfittato per riprendere la lettura di alcuni libri: ho terminato “La Parola Magica” e “Il Super Senso” di Paolo Borzacchiello, ho finito di leggere “Digital Detox” di Alessio Carciofi. E’ molto difficile fare convivere le tue aspirazioni al cambiamento con tutto quello che succede intorno a te. 

Con il senno di poi sarei dovuto andare avanti coi i miei obiettivi senza metterli in pausa: la mia riflessione è stata proprio tutta qui. Ho permesso ai miei pensieri di prendere il sopravvento, e se lasci la mente vagare senza riportarla sulle tue priorità c’è il rischio che perderle di vista.

Ad ogni modo nulla è perso.

Non sarà qualche mese a mettere in soffitta i miei obiettivi.

Non sarà questa pausa a mettere la tua crescita personale in lock-down.

Autore di Cambia le tue Abitudini

Sono Domenico Marra, mi occupo di cambiare le tue abitudini. Un passo alla volta.

Il mondo sarebbe un posto migliore se tutti gli uomini e le donne adottassero delle sane abitudini. Ho creato Cambia le tue Abitudini perché  voglio farti riflettere sulle tue abitudini: quelle cattive da lasciare, e quelle buone da abbracciare.

Grazie a questo progetto contribuisco a diffondere idee, suggerimenti, ed esempi, su come adottare uno stile di vita sano grazie alle giuste abitudini.

La mia attività è utile perché crea un percorso articolato per punti che ti servono per aiutarti a focalizzarti sugli aspetti più importanti della tua vita.

Mi trovi anche qui

Altri articoli
Le parole di un mondo in pausa 4
Costruisci la tua carriera facendo le giuste domande