<link rel="stylesheet" href="//fonts.googleapis.com/css?family=Poppins%3A400%2C500%2C700%7CLato%3A400%2C700%2C900%2C400italic%2C700italic">Come Costruire La Resilienza - Cambia Le Tue Abitudini

Come costruire la resilienza

Hai mai fallito in qualcosa o hai attraversato un brutto periodo? Hai commesso un errore ed hai subito una battuta d’arresto? Ti do una botta di autostima: se in buona compagnia!

Che cos’è la resilienza? La resilienza viene definita come la capacità di riprendersi o di adattarsi facilmente alle avversità o ai cambiamenti. Ma si può imparare a diventare resilienti? Si può fare ma bisogna partire dal basso.

Fallire è normale

Se non avessi fallito non sarei potuto andare avanti. Se si vuole eccellere nella propria professione, e nella vita in generale, si devono sviluppare competenze per affrontare situazioni difficili. Per rafforzare le nostre competenze, ci viene in aiuto l’apprendimento, più in generale l’esperienza.

Costruisci la fiducia

Devi essere confidente che solo adottando un mindset di fiducia protrai costruire la tua resilienza. Il modo in cui percepisci le tue abilità è più importante delle tue reali capacità.

Secondo la psicologa Carol Dweck, elogiandoti per essere intelligente o dicendo ai tuoi figli oppure ai tuoi colleghi che sono intelligenti incoraggia a sviluppare una “mentalità fissa”. Le nostre convinzioni sulle nostre capacità sono statich, e questo ci gioca brutti scherzi in termini di autostima.

Quando non superi un test, ti senti sconfitto perché credi che non sei intelligente o preparato a dovere.

D’altra parte, lodare lo sforzo e il duro lavoro coltiva una “mentalità di crescita”, facendo nascere in noi la convinzione che l’intelligenza può essere sviluppata/allenata (così come quando studiavamo).

Che si tratti di sport, genitorialità, affari o qualsiasi altra cosa, la vostra capacità di rialzarvi dopo essere stati abbattuti dipende dalla vostra mentalità. Quando capisci che puoi rafforzare le tue capacità attraverso lo sforzo, farai meglio nel lavoro, a scuola e nella vita.

Trova percorsi alternativi per raggiungere i tuoi obiettivi

Quando subisci una battuta d’arresto, non gettare la spugna. Inventa un piano diverso per arrivare dove si vuole andare.

Un interessante ricerca di Feldman e Dreher ha scoperto che quando le persone si sono poste un obiettivo, hanno visualizzato tre passi per raggiungerlo, hanno immaginato tre ostacoli che potevano intralciare la strada, e poi hanno sviluppato tre strategie per superarli.

Così facendo sono state in grado di risolvere con successo i problemi della loro vita e raggiungere i loro obiettivi.

Fatti supportare

Abbiamo bisogno di un incoraggiamento positivo dalla nostra comunità di persone. Circondatevi di amici e conoscenti che possono tenervi in pista con i vostri obiettivi. Trovate un partner responsabile e fate il check-in una volta alla settimana.

Per quanto sia importante circondarsi di persone che ti supportano, è anche essenziale prendere le distanze dalle persone altamente tossiche. Stai alla larga dai lamentoni, da quelli che piagnucolano per ogni cosa e che demoliscono tutti e tutti. In definita quelli sempre incazzati. Io li chiamo vampiri emotivi.

Per proteggersi da persone che cercano di sminuire o manipolarti, impara a discriminare tra informazioni utili che ti arrivano e critiche/pettegolezzi. Il più piccolo atto di gentilezza può fare la differenza positiva.

Per questo un consiglio per sviluppare la resilienze è essere gentili: ci fa sentire più in pace, il che ti aiuta a rimanere ancorato in situazioni difficili.

La paura non esiste, esiste l’eccitazione

Quando qualcosa ti spaventa, il nostro sistema nervoso ci prepara per la lotta (io la chiamo “la scimmia”…). Lo sapevi che si verificano le stesse reazioni fisiologiche quando si è eccitati?

La prossima volta che provi paura, prova a reinterpretare questa risposta come eccitazione e usa quest’energia nervosa per padroneggiare qualsiasi cosa tu stia cercando di fare, sia che si tratti di fare un discorso, andare a un colloquio di lavoro, o vincere una gara.

Il fatto che il tuo critico interiore ti incasini la mente potrebbe significare che sei sull’orlo di una nuova opportunità di crescita. Approfitta dell’adrenalina e lanciati.

Conclusione

Tutti noi viviamo una sconfitta ad un certo punto; fa parte dell’essere umano. Ma abbiamo una scelta su come vogliamo reagire alle difficoltà. Possiamo imparare dai nostri errori, grazie alla resilienza.

E’ giunta l’ora di cambiare

Se ti è piaciuto questo post, amerai ogni sabato mattina la mia email con i migliori post di produttività, cambiamento e carriera. Iscriviti e ricevi una copia gratuita del mio ebook, “Miglioriamo noi stessi“. Unisciti al viaggio per costruire una vita migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *