Cambia la tua postazione ed aumenta la produttività

Ti consideri una persona piena di produttività che vive di prevedibilità e di routine? Gli scienziati probabilmente non sarebbero d’accordo con te.

Cambia la tua postazione ed aumenta la produttività

Questo perché è stato dimostrato che il cervello umano è costantemente alla ricerca di novità: che tu ne sia consapevole o meno, tieni sempre gli occhi aperti per ciò che è nuovo ed eccitante. Che riflessi può avere sulla tua produttività?

Il tuo cervello ama seriamente la novità

Cambia la tua postazione ed aumenta la produttività

C’è molto che accade nel tuo cervello quando sei esposto a nuovi stimoli. Quando ti viene presentato qualcosa di nuovo ed eccitante, il tuo cervello rilascia dopamina. Conosciuta da molti come la sostanza chimica cerebrale “del sentirsi bene”, la dopamina era in precedenza considerata una ricompensa.

Studi recenti, tuttavia, hanno dimostrato che in realtà è più strettamente legata alla motivazione: significa che la dopamina ti ispira a cercare una ricompensa, piuttosto che agire come ricompensa in sé.

Come indice tutto questo, quando cambi postazione di lavoro?

Controllare le proprie attività in una nuova sede è un modo per allenare il cervello. In sostanza, di fronte a nuovi stimoli il cervello risponde creando nuovi percorsi e meccanismi per svolgere i compiti.

Quindi, ciò che vedi come più efficiente in un luogo diverso è in realtà il tuo cervello che pensa ai compiti sotto una luce diversa. In questo modo, stai uscendo dalla solco stantio in cui ti trovavi prima, attivando la capacità del tuo cervello di pensare alle cose in un modo nuovo.

Il vostro ambiente fisico ha un impatto enorme sulla quantità di stimoli nuovi che state alimentando al vostro cervello. Condividi il Tweet

Si cade facilmente vittima di routine non produttive

Leggi anche “Perchè il cervello, funziona meglio con una routine?”

Detto questo, sicuramente c’è una routine in cui ti capita spesso di cadere. C’è qualcosa di confortante in questa prevedibilità. È anche troppo facile, tuttavia, cadere nel ritmo di routine completamente improduttive.

Il fatto che il cervello si relaziona con l’ambiente circostante con un comportamento specifico può sicuramente avere i suoi svantaggi, per cui è facile cadere in un buco nero quando si cerca di ottenere il massimo stando parecchie ore davanti al proprio PC.

Quindi, se ti sembra di aver involontariamente costruito delle cattive abitudini nel tuo spazio di lavoro quotidiano, rompere il ciclo con un nuovo ambiente può aiutare a ispirare nuovi flussi di lavoro e nuove abitudini.

Gli spunti ambientali sono essenziali quando si tratta di ricreare abitudini, in parte perché il cervello è eccellente nel collegare un ambiente con una situazione specifica. È impossibile raggiungere il picco di produttività al 100% del tempo, quindi queste nuove postazioni di lavoro sono quello che ti serve.

Cambiare il tuo ambiente di lavoro ha un impatto sul tuo cervello e sul tuo livello di motivazione. Ma c’è molto da dire anche sulle tue intenzioni: sono a casa a fare smart working (ad esempio), smaltirò tutte le telefonate arretrate e pulirò la posta dalle email indesiderate.

Quindi, la prossima volta che ti senti come se stessi a malapena rallentando il tuo carico di lavoro, considera la possibilità di andare in un posto nuovo con l’intenzione di chiudere tutte le tue task.

Probabilmente sarete sorpresi da quanto vi aiuti

Smettila di procrastinare!

Ricevi ogni settimana la tua newsletter di crescita personale

Unisciti a 1.673 altri iscritti

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: