Be Fearless: rendere possibile l’inimmaginabile

Molte persone aspirano a far sì che il cambiamento avvenga nel mondo e nella vita degli altri, ma spesso queste aspirazioni non si concretizzano per paura del fallimento, per paura dell’ignoto, e per paura dell’enormità delle sfide stesse.

Be Fearless Rendere possibile l'inimmaginabile

Se pensi che solo un raro genio, un individuo eccezionalmente privilegiato, o un’organizzazione finanziata massicciamente può lanciare un prodotto rivoluzionario o portare in vita un movimento che cambia il mondo, Be Fearless presenta delle persone senza paura di tutti i ceti sociali che hanno reso possibile l’inimmaginabile.

Le sfide globali di oggi – povertà, disordini civili, stallo politico, divisioni economiche, cambiamenti climatici – giocano quotidianamente sullo sfondo dei nostri salotti. Ma se questi problemi sembrano troppo grandi e complessi, più facili da ignorare che tentare di risolvere, sappi che non c’è mai stato un momento migliore per impegnarsi.

Un’esplosione di innovazione tecnologica sta trasformando il nostro modo di vivere. E se vogliamo stare al passo con i rapidi cambiamenti, dobbiamo ripensare il vecchio modo di fare le cose.

Nel libro, Be Fearless: Five Principles for a Life of Breakthroughs and Purpose, Jean Case dà vita ai cinque principi comuni alle persone e alle organizzazioni, che cambiano il mondo. L’autrice è una filantropa, investitrice e pioniera della tecnologia; per maggiori info approfondisci qui.

Be Fearless è un appello all’azione per chi cerca di vivere una vita straordinaria e portare un cambiamento deciso nel proprio quotidiano. Jean Case – che è anche presidente del National Geographic – ha iniziato a indagare le qualità fondamentali dei grandi artefici del cambiamento, passando dai rivoluzionari agli inventori del passato e del presente.

Ella ha trovato cinque tratti sorprendenti che tutti questi personaggi hanno in comune: hanno scelto di fare una scommessa, prendersi dei rischi, imparare dai loro fallimenti. In definitiva il loro senso di urgenza ha vinto sulla paura.

Jean Case illustra in Be Fearless vividamente questi principi attraverso alcune narrazioni: si va dalle straordinarie scoperte di Jane Goodall nella comprensione e nella protezione degli scimpanzé, alla decisione del celebre chef José Andrés di essere il “primo a rispondere” e portare la sua cucina nei luoghi devastati dagli uragani per nutrire gli affamati, agli ambiziosi sforzi di Bryan Stevenson per porre fine alle disuguaglianze di incarcerazione, passando dalla storia di AirBnB a quella di John F. Kennedy.

Potreste rimanere abbagliati dai loro risultati, ed è facile presumere che questi personaggi o aziende possedessero abilità straordinarie o vantaggi che li distinguono dai noi “normali”. Ma ho una notizia per voi.

Il loro unico tratto comune era questo: erano tutti appassionati di migliorare il mondo. Hanno colto un’opportunità e l’hanno mantenuta nonostante le barriere scoraggianti, i frequenti fallimenti e le forti obiezioni, e ci sono riusciti.

Come spiega Case, queste persone si sono opposte al pensiero convenzionale su come le imprese dovrebbero essere gestite, o anche su chi dovrebbe avviare un’impresa in primo luogo.

Il libro si basa su alcune ricerche che abbiamo fatto alla The Case Foundation per capire se c’è una ricetta segreta di coloro che hanno creato trasformazioni o effettuato scoperte. Molte storie di successo contengono cinque ingredienti: fare una grande scommessa, essere audaci, correre rischi, fare i fallimenti, andare oltre la bolla e lasciare che l’urgenza sconfigga la paura.

Questi cinque principi incorniciano il libro, ma prendono vita attraverso storie di imprenditori di ogni provenienza e di tutti i luoghi che hanno applicato i principi nel loro percorso imprenditoriale, e penso possa essere un’ispirazione per chiunque pensi di avviare un’azienda oggi o di portare un’azienda al livello successivo.

Be Fearless Rendere possibile l'inimmaginabile

Tessendo insieme narrazione, consigli pratici e ispirazione, Be Fearless vi insegnerà come mettere in pratica i cinque principi senza paura.

I 5 Principi necessari per innescare un reale cambiamento trasformativo sono:

Fai una grande scommessa

Le persone e le organizzazioni sono caute. Guardano a ciò che sembra funzionare in passato e cercano di fare di più, portando a progressi solo incrementali. Quando la trasformazione si è fatta storia? Ogni vera trasformazione si è consegnata alle cronache quando le persone hanno deciso di cambiare.

Sii audace, corri dei rischi

Abbi il coraggio di provare cose nuove e sperimentare. L’assunzione di rischi non è un salto nel buio, ma un lungo processo di prove ed errori. Bisogna essere disposti a rischiare la prossima grande idea, anche se questo significa sconvolgere il proprio status quo.

Rendi importante il fallimento

I grandi risultati vedono il fallimento come una parte necessaria per avanzare verso il successo. Nessuno lo cerca, ma se state provando cose nuove il risultato è per definizione incerto.

Vai oltre la bolla

L’innovazione avviene alle collaborazioni (anche quelle più improbabili). Spesso le soluzioni più originali nascono dall’incontro con persone con esperienze diverse per creare nuove e inaspettate partnership. Case dice che è importante portare diversi tipi di persone nel proprio team, perché copre potenziali punti ciechi strategici e può offrire soluzioni più creative.

Lascia che l’urgenza sconfigga la paura

Non pensate e analizzate troppo. E’ naturale voler studiare un problema da tutte le angolazioni, ma lasciarsi coinvolgere in domande come “E se ci sbagliamo? E se ci fosse un modo migliore” può lasciarti paralizzato dalla paura. Mettiti nella condizione migliore il bisogno impellente di agire per superare tutti i dubbi e le battute d’arresto.

Questi cinque principi possono essere riassunti in due parole: siate impavidi.

Presi insieme, formano una tabella di marcia per cambiare efficacemente le persone di tutti i ceti sociali, ma è importante notare che non sono “regole”. Non sempre lavorano in tandem o in sequenza, e nessuna è più importante di un altra. Pensali come un insieme di indicatori che possono aiutare a identificare quando prendi decisioni senza paura.

Questo è un libro meraviglioso per tutti coloro che vogliono fare la differenza, ma che hanno bisogno di vedere cosa è possibile una volta che la paura viene messa da parte e la tenacia, la passione e la determinazione prendono il suo posto.

L'impavidità non è la mancanza di paura, ma il coraggio e la forza per superarla Condividi il Tweet

Smettila di procrastinare!

Ricevi ogni settimana la tua newsletter di crescita personale

Unisciti a 1.673 altri iscritti

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: