Per i manager, una delle sfide più grandi è capire come far sì che i membri del proprio team continuino a dare il meglio di sé ogni giorno. Ottimi stipendi, benefit ed altri vantaggi non garantiscono sempre alte prestazioni. Per rimanere fedeli e motivati, i dipendenti devono sentirsi valorizzati, sfidati e ottimisti sul loro futuro in azienda.

Questo quadro è aderente sempre alla realtà? Io credo di no.

Il mondo è fatto di persone imperfette, organizzazioni imperfette, target sfidanti ma poco ispiranti. Parole come impegno, realizzazione e empowerment possono sembrare troppo concettuali. Ci sono obiettivi più tangibili e a breve termine che influiscono direttamente sulle persone e sui profitti di un’azienda.

I manager trattano direttamente con i dipendenti e sono posizionati in modo da visualizzare le questioni culturali ad un livello di base. Tuttavia, alcune organizzazioni, non sono molto brillanti (è un eufemismo) nel intercettare e trasmettere valori più alti ai propri collaboratori: è quasi sempre una questione di numeri e fatturato. Anche le aziende più strutturate in alcuni casi, hanno dei manager lasciati soli ad occuparsi di come alzare il “morale della truppa”, “mantenere il talento in azienda”, spingendo a far oltre i propri dipendenti a rispetta la prossima scadenza.

Tutto da rivedere?

La buona notizia è che ci sono azioni che i manager possono intraprendere per creare un ambiente di lavoro stimolante e coinvolgente: creare un team leale e laborioso può essere facile come cambiare alcune semplici abitudini e mettere le persone al primo posto.    

Ottenere aiuto in caso di problemi

Molti manager cercano di proteggere le loro persone a tutti i costi, pensando che gestendo tutti i problemi del reparto/dipartimento, faranno felici tutti. Ma questo non solo lascia le persone che si sentono impotenti, ma porta via delle opportunità. Sfidare le persone ponendo i problemi di fronte a loro, crea unità, accende l’invenzione e implica la fiducia (che equivale a sentirsi valorizzati). La prossima volta che dovete affrontare una decisione difficile, cercate il consiglio dei vostri colleghi; probabilmente li troverete pronti e disposti ad aiutarvi.  

Essere un riferimento invece di un’autorità

Stai cercando consigli per risolvere i grandi problemi di tutto il dipartimento? E’ fantastico. Non commettere l’errore di sovraffollamento quando si tratta di risolvere i problemi dei tuoi dipendenti. Agire come un punto di riferimento invece di un’autorità significa fornire consigli affidabili e accurati piuttosto che usare il vostro potere di intervenire e risolvere i problemi. Affidando ai dipendenti il compito di trovare le proprie soluzioni, si favorisce l’indipendenza, cosa che può essere utile quando nel team piovono progetti multipli. È probabile che ognuno dei vostri dipendenti abbia una particolare abilità nel proprio ruolo: se riesci a identificare questa abilità in ogni dipendente, puoi usarla a tuo (e al loro) vantaggio, facendone il go-to nella loro area di competenza. Questo non significa sovraccaricare una persona con lo stesso compito ripetitivo; significa metterla a capo di quel contesto e renderla un punto di riferimento per il resto del team. Non c’è miglior complimento che dire a qualcuno che pensi che sia così bravo in qualcosa e che gli altri dovrebbero imparare da lui, e non c’è modo migliore per mantenere le persone di talento che dare loro crescenti responsabilità.

Se siete pronti a responsabilizzare i vostri dipendenti (e dovreste esserlo), dovete anche accettare di avere la responsabilità di sostenere loro e le loro decisioni. Ciò significa aiutare quando chiedono assistenza, dare credito quando hanno successo, lottare per loro quando le persone mettono in discussione le loro competenze e persino permettere loro di commettere errori – in ragione, naturalmente. Ci vuole molto di più che dare responsabilità a qualcuno per ingaggiarlo  pienamente.

Offrire opportunità di avanzamento di carriera

Nei contesti aziendali tradizionali, ai dipendenti viene insegnato che una solida performance porterà a regolari aumenti retributivi, con un avanzamento di qualifica ogni x numero di anni. Se sei in grado di offrire un reale avanzamento di carriera, come della formazione che aiuta i tuoi collaboratoti a sviluppare una nuova abilità, oppure un opportunità interna per l’espansione del ruolo, allora sarai tu il trampolino di lancio ed il riferimento più solido per tutti i colleghi del tuo team.

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivilo nei commenti!



Un pensiero riguardo “Responsabilizza i dipendenti. Trattieni i talenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.